Seleziona una pagina

Consigli per dimezzare il tempo e ottenere successo

Fare SEO per la propria attività può essere decisamente molto stressante.

Tuttavia, rivolgendosi ad una buona web agency le probabilità di successo saranno decisamente più alte. Il consiglio è quello di verificare i metodi che queste agenzie utilizzano per raggiungere gli auspicati risultati, visto che, alcuni di questi sistemi adottati sono molto complessi, contorti e non sempre basati sul buon senso e su tecniche di posizionamento sui motori di ricerca apprezzabili.

Questi metodi fanno perdere solo tempo, perché bisognerà rifare tutto il lavoro ex novo.

Tuttavia, il tempo passa e i nostri competitors ci stanno con il fiato sul collo.

Ebbene, per ottenere successo è bene che i piani SEO siano basati su alcuni fattori indispensabili per garantire risultati in tempi contenuti.

Ecco alcuni validi metodi per raggiungere le prime posizioni sui motori di ricerca mettendo da parte gli errori più comuni.

 

Occhio alle penalizzazioni SEO

Il concetto di penalizzazione non è, purtroppo, un concetto ben assorbito dalla maggior parte dei professionisti che fanno SEO. Strano ma vero, per quanto sia abbastanza intuitivo e semplice da comprendere, molti sembrano non preoccuparsene.

Google ha nel suo motore di ricerca una serie di algoritmi che gli permettono di classificare, valutare e ordinare i vari siti web che si indicizzano all’interno dei risultati delle ricerche.

Queste valutazioni, che influiscono in maniera significativa sulla SEO di ogni singolo sito web, avvengono sulla base di determinati fattori, centinaia e centinaia di fattori che probabilmente non tutti conoscono perché sono segreti.

Tuttavia, qualche piccolo accorgimento per evitare penalizzazioni da parte di Google esiste e come.

In primis è bene diffidare da chi promette visibilità.

È facile imbattersi sul web in chi promette di acquistare una montagna di link verso il proprio sito a pagamento. E’ bene che si sappia: questo è decisamente un sistema abbastanza rapido per essere penalizzati.

 

Evita pratiche “losche”

Posizionare dei link sulla sidebar e sul footer del sito, cioè sulla parte laterale destra e/o sinistra e sulla parte del piè di pagina del sito, anche in questo caso con il chiaro tentativo di manipolare la SEO tramite le serp di Google, è sicuramente un’azione da evitare.

Altra cosa da evitare è quella di nascondere link con css javascript, trucchetto di fama, utilizzato soprattutto qualche anno fa ma che, esattamente come il primo, non fa che creare danni all’intero nostro lavoro di SEO.

 

Utilizza contenuti di valore

Già il solo buon senso ci invita ad evitare i contenuti di scarso spessore per la SEO cioè quelli che non sono di per sé in grado di apportare alcun valore aggiunto alla comunità di internet e, soprattutto, al target a cui ci rivolgiamo.

Ebbene, anche in questo caso la SEO si allinea al buon senso: contenuti creati automaticamente, non originali, scritti male, non inediti o, ancora, tradotti alla meno peggio e privi di spunti interessanti e non persuasivi vanno banditi come la peste.

 

Fare SEO richiede competenza, maestria e professionalità.

Più il sito risulta interessante, ricco, di valore, apprezzato dai social tutti e da Google, più comoda sarà la strada che condurrà gli utenti ad esso.

 

Se vuoi approfondire contattaci:

2 + 15 =

Share This