Seleziona una pagina

Digital PR” e “Influencers” sono termini molto in uso nel mondo del web marketing, e, in molti casi, li si trova associati in una formula che non può fare a meno di destare interesse a qualsiasi operatore del web marketing. Stiamo parlando della possibilità di migliorare la reputazione online di un’azienda/un prodotto attraverso relazioni “potenti”.

Tuttavia, molti di noi sanno esattamente neppure cosa sia di fatto il Digital PR.

Come muoverci in questo campo? E, soprattutto, perché dovremmo puntare su di esso?

Abbiamo pensato di dare delle indicazioni che possano venire in aiuto a chi intenda canalizzare tutte le proprie forze su formule di marketing vincenti.

 

Cosa sono nello specifico le Digital PR?

Per anni la comunicazione tradizionale –ben lontana dall’attuale significato di Digital PR– si è sempre affidata a uffici stampa o centri media per svolgere attività di public relations. Questo termine, adottato dalla lingua più diffusa al modo, andava a riguardare sia le società che si occupavano di inviare i comunicati stampa alle redazione dei giornali, sia personaggi, più o meno inseriti in contesti sociali, che riuscivano a far circolare un brand o, comunque, a mettere in collegamento l’azienda con personaggi famosi.

Oggi che la comunicazione passa da Internet le cose sono un po’ cambiate, con tante nuove possibilità che si sono aperte sia per la visibilità che per la brand reputation.

 

Influencer: ecco su cosa basare il Digital PR

L’influencer è la nuova figura àncora del Digital PR, capace di creare nuovi e diretti canali di connessione tra brand e consumatori.

Grazie ai contenuti creati da blogger ed influencers, i brand possono decisamente amplificare la risonanza del proprio messaggio attirando così un’audience rilevante.

L’influencer è una leva strategica mediante alla quale ogni brand può ricorrere per creare ed orientare le conversazioni, arricchendo la reputazione digitale di un business in un mercato diventato estremamente selettivo.

È su questi che è strategico, e quindi doveroso, puntare.

 

Backlinks: aumenta le relazioni con collegamenti misurabili

Il mercato è molto influenzato dai social media: così stando le cose, pianificare un’attività di Digital PR può rivelarsi strategico a livello SEO, grazie a quelle che sono le vere, più preziose, unità di misura per collocarsi con successo tra le pagine di Google e nei Social: i backlinks.

Quella del link building, in quanto insieme di strategie mirate alla costruzione di quel tessuto di collegamenti che rimandano ai nostri contenuti, si rivela la principale attività della SEO off-page che qualsiasi web marketing manager è tenuto a prendere in seria considerazione in ogni strategia di Digital PR.

Fermo restando che ci sarà sempre qualcuno che potrà linkare ai nostri contenuti in maniera del tutto naturale e spontanea, i collegamenti costruiti previa apposita backlink strategy incarnano, di fatto, la migliore e più efficace strategia di Digital PR che possa esistere allo stato.

Ovviamente, tutto sta nella bravura di chi è chiamato ad operare in tal senso: sui backlinks è ammessa una certa tolleranza nelle tattiche utilizzate, oltrepassarla ed esagerare può generare spammer.

Un buon motivo per cui evitare il fai da te.

Meglio rivolgersi a chi questo lavoro lo fa per professione e seriamente.

Nell’economia digitale, in conclusione, influencers e backlinks si rivelano una vera e propria “valuta”: si tratta di risorse preziose per i professionisti alle prese con il Digital PR chiamati a favorire l’incremento delle relazioni e delle visualizzazioni sul web.

 

Share This