Tel. +39 06 916504841 info@wizardcomunicazione.it
Seleziona una pagina

Considerato il più grande social network per i professionisti, LinkedIn sicuramente vive di luce propria.

Una piattaforma a sé stante che, a differenza di Facebook, Instagram o Twitter, gestisce collegamenti e contenuti social di natura professionale e lavorativa.

Con le sue oltre 3 milioni di pagine aziendali, LinkedIn rappresenta una miniera di immenso valore in termini di marketing rendendo a dir poco “intelligente” utilizzare questo canale per mostrare prodotti o servizi e aumentare lo sviluppo del proprio business.

Avvalersi nella maniera strategicamente più raffinata di questo canale permette di raggiungere nuovi segmenti di pubblico e coinvolgere gli utenti che hanno interessi di carattere professionale.

Ebbene, adottare le best pratice applicate a LinkedIn che andiamo a descrivere ti darà la possibilità di trasformare il tuo social network in una risorsa di marketing professionale ed efficace.

 

Decidi quale tipo di contenuto pubblicare

Uno dei migliori motivi per cui la tua azienda dovrebbe concentrare i sui sforzi su LinkedIn è data dalla potenza della diffusione dei suoi contenuti.

Contenuti che vanno a raggiungere un pubblico vastissimo…un grande vantaggio in termini di canalizzazione di una campagna di web marketing.

Ebbene, per i contenuti da postare su LinkedIn, ci sono alcuni accorgimenti da seguire prima della pubblicazione.

Il contenuto deve essere accattivante, allettante e deve far venire voglia di leggere il prossimo paragrafo. Deve risultare utile, produttivo e risolutivo di problemi che riguardano il lavoro o che invitano a creare nuove collaborazioni e sviluppare nuove idee in campo professionale.

Ecco le caratteristiche che deve avere un contenuto “top” su LinkedIn.

 

Cerca di coinvolgere gli utenti

Un modo davvero eccellente per coinvolgere i lettori consiste nell’aggiungere contenuto visivo ai post pubblicati su LinkedIn. È stato dimostrato che un articolo che include una foto ha, su questa piattaforma social, ben 11 volte più probabilità di essere letto.

Per non parlare della carica persuasiva che può avere l’aggiunta al post di una infografica.

Per finire, è bene non dimenticare di inserire un buon invito all’azione nei contenuti.

 

Seleziona il pubblico specifico

Tra tutte le migliori pratiche di LinkedIn una delle più importanti è quella che passa dalla produzione di contenuti specifici per un DETERMINATO pubblico.

Ciò significa che è necessario sviluppare i contenuti di LinkedIn in base al target che si vuole raggiungere, in base quindi alle persone di quel dato settore che vogliono veramente leggere qualcosa di utile.

Per avere un’idea migliore di chi è il pubblico “perfetto” è bene sottoporsi queste domande:

“Chi legge i nostri contenuti? Chi ci segue su LinkedIn? Qual è il target sul quale dirottare i messaggi e i contenuti?”.

 

Utilizza strumenti ad hoc per selezionare gli utenti

Uno strumento davvero utile per scoprire a chi indirizzare i contenuti e su chi, quindi, puntare una campagna di marketing su LinkedIn consiste nell’utilizzo di appositi tools.

Tra questi particolarmente utile può rivelarsi Sprout Social, uno strumento di gestione creato per aiutare le aziende a far crescere la loro presenza sui social media.

 

I contenuti dei social che danno risposte, forniscono approfondimenti e discutono argomenti all’interno di un dato settore professionale e commerciale hanno maggiori probabilità di coinvolgere nuovo pubblico. Alo scopo può rivelarsi salvifico rivolgersi a delle aziende che si occupano già da anni del marketing veicolato su LinkedIn. Chiunque punti al meglio farà bene ad affidarsi a professionisti piuttosto che rimettersi al fai da te.

Share This